Porer

Porer, scoglio a sud ovest dal promontorio più a est istriano del Capo Promontore (Promontore), a 2,5 km dalla terra ferma. Si trova alla fine del sistema di fondali bassi (Fenoliga, Veliki Balun, Krsine) che formano la continuazione della terra ferma verso il sud ovest.

Sullo scoglio di 80m di diametro c'è l'omonimo faro, costruito agli inizi del XIX sec., che segna il passaggio dal golfo del Quarnero all'acquatorio di Pola, e insieme ad altri due segnali luminosi (il fondale basso Fenoliga e l'Albanese) assicura la navigazione attorno al promontorio istriano più a sud. Sul largo territorio di questi fondali bassi ci sono molteplici resti di naufragi. Il faro è stato progettato nel 1836 da P. Nobile, nell'ambito della costruzione austriaca dell'infrastruttura segnaletica marittima sulla costa orientale dell'Adriatico. La torre del faro ha la forma cilindrica, è alta 33 m, e alla sua base ci sono i vani economici e residenziali. Nell'ambito del programma dell'uso dei fari ai fini turistici, una parte dello spazio (due appartamenti con quattro posti letto), nei tempi recenti viene affittata.

 

R. Matijašić