Partito Nazionale Fascista (PNF)

Partito Nazionale Fascista (PNF), partito politico istituito dal Movimento fascista nel 1921. Non è possibile documentare l'affermazione di B. Mussolini sulla formazione del fascismo in organizzazione già nel 1918, come Fascio Italiano Rivoluzionario. Il Movimento Fascista, come contropartito, è nato in marzo del 1919 a Milano, quando è stato fondato il Fascio Italiano di Combattimento. Il suo unico programma era l'azione, e la violenza era l'unica maniera della sua attività politica.

Fino alla fine del 1921 era il movimento della "elite" e "l'antipartito", e comprendeva anche gli appartenenti ad altri partiti civili, militari e della polizia. Dopo le elezioni parlamentari nel maggio del 1921 e l'entrata nel parlamento, il movimento fascista si era organizzato in partito e ha continuato a condurre la politica della violenza e dell'intimidazione. I fascisti istriani hanno accettato con difficoltà la trasformazione del Movimento fascista dall'antipartito in partito, e il processo di questa trasformazione in Istria, segnato da lunghe polemiche, si è concluso in dicembre del 1921 con la fondazione della Federazione istriana del PNF. I tre membri al vertice del PNF per l'Istria dopo le elezioni sono diventati i deputati del partito nel Parlamento italiano. Al secondo Congresso regionale istriano in settembre del 1922, l'Istria con le isole è divisa prima in 14, e poi in 12 Zone fasciste (Pola, Rovigno, Pisino, Albona, Lussino, Volosca - Abbazia, Capodistria, Pirano, Parenzo, Pinguente, Castelnuovo d'Istria, Cherso). Agli inizi degli anni Trenta aumenta il numero dei membri, però incomincia a dividersi in frazioni politiche, e fino alla dissoluzione avvenuta nel 1943 il partito resta diviso. Sulle sue basi in settembre del 1943 è stato creato il nuovo Partito repubblicano Fascista, il quale ha cessato l'attività dopo il crollo del fascismo nel 1945.

 

BIBLIOGRAFIA: A. Lyttelton, La conquista del potere. Il fascismo dal 1919 al 1929, Bari 1974; E. Gentile, Storia del Partito Fascista 1919–1922. Movimento e Milizia, Bari 1989; D. Dukovski, Fašizam u Istri 1918–1943., Pula 1998.

D. Dukovski