Palladio, Andrea

Palladio, Andrea, architetto e teoretico italiano (Padova, 1508 - Maser, 1580). Sulla sua opera ha avuto l'influsso, tra l'altro, il trattato di S. Serlio sull'architettura.

Studioso di architettura romana, ha cristallizzato diverse idee rinascimentali, specialmente la planimetria della simmetria romana e delle proporzioni armoniose. Ha lasciato un sostanzioso numero di progetti, e sono note le sue ville, edificate sulla larga area di Venezia, Verona e Vicenza. Nel 1570 è diventato l'architetto ufficiale della Serenissima, e lo stesso anno ha pubblicato l'opera I quattro libri dell'architettura, dove nel quarto libro offre i piani, le misure e la descrizione del Tempio d'Augusto a Pola. Ha studiato l'architettura antica a Pola dal 1545 al 1550. Per questa ragione i monumenti antichi di Pola, e specialmente il Tempio d'Augusto e l'Arco di Trionfo dei Sergi, dai quali ha adottati alcuni elementi importanti, hanno un posto rilevante nella formazione dello specifico stile architettonico di Palladio (palladianismo) e dell'influsso che ha avuto sull'arte rinascimentale europea del XVI sec., nonché sull'arte classicista nei periodi a venire.

A. Krizmanić