Negri, Aldo

Negri Aldo, antifascista ( nato a Albona1914, mori presso Orsera 8-V-1944.). Ha studiato all'Istituto Marittimo di Trieste, navigò con il grado d'ufficiale nella Marina Mercantile italiana.

Si è laureato alla Facoltà di scienze marittime dell'Università di Napoli, e nel 1942 aderì all'organizzazione antifascista illegale del MPL d'Albona, ma nella grande irruzione e la retata della polizia nel maggio del 1943 fu arrestato e rinchiuso nel carcere di Pola. Dopo la caduta del fascismo tornò dalla prigione e durante la Capitolazione d'Italia fu il comandante degli insorti combattenti di Albona. Era stato membro del CPL/NOO/distrettuale per l'Istria, di quello Regionale e aveva partecipato alla III. Seduta dello ZAVNOH., come rappresentante della minoranza italiana. Grandi sono i suoi meriti perché fu fondatore di molti MPL /NOO/ in Istria nei paesi e cittadine con la maggioranza d'abitanti di nazionalità italiana. Nel febbraio del 1944, partecipò alla fondazione del MPL /NOO/ per la città di Rovigno. Nel maggio del 1944 ha operato nel parentino, e lì nella stanzia Crljenka /la Rossiccia/,  sopra il Canale di Lemme, fu sorpreso dai fascisti della guarnigione d'Orsera.  Tentò di opporre resistenza, ma dopo avere capito di poter essere catturato vivo si tolse la vita. Molti dei suoi commilitoni hanno segnato la sua morte nella stampa partigiana (Dusan Diminic, Vladimir Svalba, Joakim Rakovac, Mauro Sfecci e altri).

H. Buršić