Piva

Piva (mišnice, mih, pive, ludro, mihur, meh s roženicami, mijeh), strumento musicale popolare istriano a fiato. Appartiene al gruppo degli strumenti aerofoni (simile alla cornamusa e alle dude - specie di zampogna).

Come i pifferi, è molto diffusa sulla penisola. La suonano maggiormente i Croati, e gli Italiani solo a Sissano. È composta dai doppi tubi sonori, il ludro, (misnice) e dall'otre. L'otre è di pelle di capretto o d'agnello, e serve per accumulare l'aria. Sul suo collo si aggancia did (tulac, grkljan, glaulja, collo) di frassino, nel quale s'innesta il ludro. Il ludro è fatto di un unico pezzo di legno di bosso, d'abete, di ciliegio o d'ulivo, nel quale vengono traforati due tubi paralleli: quello a destra ha cinque buchi, e quello a sinistra tre. Sulla cima del ludro sono innestate due ance di canna. A differenza dei pifferi, che si suonano in coppia, la piva è uno strumento autonomo col quale si suonano gli assoli e la musica per le danze (per es. balun pod mih); i buoni suonatori possono suonare lo strumento anche quando il ludro viene tolto dall'otre. Però, alcuni suonatori di pive suonano anche in combinazione con i pifferi, anche se raramente. Tra i noti suonatori di pive in Istria c'erano Gašpar Laković di Lacovici (1884 - 1970), che era pure un eccellente costruttore di pive, e un po' più giovane suonatore e costruttore di pive Grgo Orlić.

M. Marić