Batana

Batana, imbarcazione dal fondo piatto e dai bordi dritti e inclinati in modo obliquo. Dotata di agugliotto a prua acuto, dritto e inclinato in avanti, e di specchio di poppa. Utilizzata nel Mare Adriatico (soprattutto in Istria) per la pesca coll'amo lungo la costa. La b. è un simbolo speciale per i pescatori rovignesi, nonostante gli odierni pescherecci moderni. La chiglia è bassa a prua e si alza verso poppa, ma ci sono anche batane senza chiglia.

Il fondo è costituito da tavole trasversali arcate moderatamente; in alcune il fondo è formato da due assi longitudinali. La carcassa è formata da 10 fino a 12 coste, due paramezzae, e due panche. Alcune hanno anche i bordi rialzati. Sulla falchetta ci sono di solito quattro cuscinetti con lo scalmo per i remi. I bordi sono lisci e dritti, e tra gli 8 e i 10 cm sotto la falchetta si trovano i filetti. La prua è coperta da una panca triangolare della lunghezza di due spazi tra le coste. Alla quinta costa si trova la prima panca per il rematore, la seconda si trova all'ottava costa ed è unita con l'ultima panchina a poppa tramite due panche longitudinali. Lo spazio sottostante la panca a prua, di solito, è chiuso da uno scompartimento, in cui c'è uno sportello e serve per contenere gli arnesi per la pesca. Il pagliolo della b. è costituito da assi longitudinali o trasversali di legno o di un reticolato. Anche se la b. possiede l'agugliotto anche a prua, non ha mai il timone. Si rema con due o quattro piccoli remi. La b. è lunga dai tre ai quattro metri, larga cca. 1,5 m e fonda cca. 0,5 m.

 

Đ. Fabjanović

http://www.batana.org/