Istroveneto

Istroveneto, l'insieme dei dialetti italiani nella parte slovena e croata dell'Istria. Dopo il processo di romanizzazione, dalla lingua latina regionale si sono sviluppati gli idiomi locali - nel Sud dell'Istria l'istrioto o l'istroromanzo (a Valle, Rovigno, Fasana, Gallesano, Dignano e Sissano), e al Nord dei dialetti di tipo friulano (Muggia, Trieste).

Col tempo, le comunicazioni e i legami delle città istriane con Venezia diventarono sempre più frequenti e quindi anche la lingua di cui si servivano i marinai e i commercianti veneziani (il dialetto veneto) penetrò entro le loro mura. Con la commistione del dialetto romanzo locale e il dialetto veneto (straniero) nacque un superstrato che oggi chiamiamo istroveneto. Il processo di venetizzazione in Istria ebbe tre fasi. La prima, dal X al XV sec., nel periodo di espansione della Repubblica veneziana durante la quale essa sottomise le città istriane al proprio governo. In questo modo la lingua ufficiale divenne la parlata dei veneziani, anche se a quel tempo era limitata agli ufficiali che lavoravano presso l'amministrazione statale.

La seconda fase di espansione del dialetto veneto in Istria corrisponde al periodo dal XV fino alla metà del XIX secolo, quando si consolidò diventando dominante e, al contempo, represse le parlate di tipo friulano. Nella prima metà del XIX sec. è caratteristico il processo di sostituzione del tergestino di tipo friulano con il tergestino di tipo veneto, avvenuto con il processo di indebolimento e caduta della Repubblica veneziana. Così si diffuse nella penisola istriana il modello triestino senza troppi ostacoli perché, dopo la caduta di Venezia, il ruolo principale economico di questi territori venne assunto dal porto di Trieste.

La terza fase di diffusione linguistica del dialetto veneto segna un processo di contatto del triestino e del già consolidato istroveneto, ma anche delle parlate slovene e croate in Istria, e si protrae dalla metà del XIX sec. Oggi l'istroveneto viene usato da cca. 25-30000 parlanti e da un numero non specificato di abitanti dell'Istria, soprattutto anziani, che lo utilizzano accanto alla propria lingua materna.

 

LIT.: Istromletački (http://www.istarski-rjecnik.com/govori/istromletacki/)
R.