Hotel Riviera

Costruito nel 1908 nella zona tra il molo, l'Arena e la stazione ferroviaria, nell'ex parco di Marie Valerie. Con il suo aspetto attrattivo, in passato è stato spesso meta di fotografi e si trova su molte cartoline di Pola fino a 30 anni fa, quando inizia a decadere.

La sua popolarità cresce grazie alla posizione attraente, all'ottima cucina viennese, alle sale da concerto, ai caffè, al parrucchiere, ai servizi postali che vengono forniti all'interno e ad altri servizi e comfort. Esso era collegato al centro città tramite la linea del tram, e l'edificio è realizzato in stile moderno con dettagli secessionisti da parte della società austriaca Riviera, guidata all'epoca da Jakob Ludwig Münz. Ha ospitato nomi di fama mondiale della vita culturale e politica: il comico viennese Josepf Stedler, gli umoristi Walter Maier, Paul Jacques e Paul Forster, la violinista Berta Schüller e gli scrittori Karl Kreus e Herman Bahr. Vi hanno soggiornato anche il generale russo Vladimir Vladimirov, il barone viennese Egon Maratt Stummer, il principe Alfred Wündisch Grätz - il principe del Liechtenstein, la contessa Bathyany e molti altri. Il quotidiano polese Polaer Tagblatt aveva una sezione speciale che dava notizia degli ospiti illustri dell'hotel. Dal 1949 al Riviera ci fu un locale notturno per due anni, e dal 1953 diventa il luogo di ritrovo dei partecipanti del Film Festival. Con lo sviluppo del turismo di massa nel 1970 e la costruzione di altre strutture alberghiere, il Riviera perse gradualmente la sua importanza, e scomparve anche dalle cartoline della città.

 

LIT.: S. Jelenić, "Riviera" u sjećanju, Franina i Jurina, 2006., 112-114.

R.