Balun (o balon)

Balun o balon, il ballo popolare più diffuso e più eseguito sulla penisola istriana. Nella sua esecuzione partecipano più coppie di danzatori disposti ugualmente in una circonferenza, con il ballerino dalla parte interna e la ballerina dalla parte esterna del cerchio. Loro si muovono in senso antiorario, mentre una coppia, oppure qualche singolo ballerino, girando attorno al proprio asse, si muove in senso orario.

Al primo posto dell'ordine di danzatori si trova il ballerino principale assieme alla sua partner, che con il grido "opsasa" oppure con un colpo del piede a terra dà il segno agli altri ballerini per il cambio della figura di ballo. Il numero di figure di ballo varia dalle tre di Barbana e Medolino (prebiranje, hodit i obraćanje, cioè prebiranje, vrćenje, koračanje), attraverso le quattro di Albona (prebirat, valcat, šetat o hodit uokole, vrtet o obrnut), alle sei di Rudan (homo po ženski, hodit, prebirat, mali okret, obrni se malo, obraćat), fino alle otto del b. di Vermo, il quale non ha dei termini specifici per le figure di ballo e si eseguono secondo il canone. Il modo di esecuzione del canone delle figure di ballo si distingue specialmente nella figura del vrtet. Si balla di solito in misura quaternaria (4/4) con diversi schemi ritmici; emerge lo schema metrico-ritmico composto da quattro terzine in crome, il quale si trova nella prima e nella quarta figura del b. di Vermo. Si esegue con l'accompagnamento del mih o delle roženice, più raramente dei šurli o delle vidalice, in alcuni casi speciali con la fisarmonica. In caso di mancanza di strumenti musicali, si può ballare anche con il tarankanje.

 

M. Marić