Matijašić, Robert

Matijašić, Robert, storico e archeologo (Pola, 26 luglio 1957). Laureato in Archeologia e Lingua e Letteratura Inglese alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Zagabria nel 1979. Nel febbraio dello stesso anno è stato assunto al Museo archeologico dell'Istria di Pola, in qualità di curatore del Dipartimento di archeologia antica.

Partecipò a ricerche sul campo di carattere archeologico in tutta la Croazia (Sesvete presso Zagabria, Vinkovci, Zara), soprattutto in Istria (Medolino, Porto Cervera, Rim presso Rozzo, Pola), e condusse, indipendentemente, alcune ricerche sulle necropoli e sull'architettura antica di carattere pubblico a Pola. Nell'ambito lavorativo al Museo archeologico dell'Istria di Pola collaborò all'allestimento di molte mostre in Croazia e all'estero. Ha pubblicato sei libri, una settantina di articoli scientifici e una settantina di allegati scientifici in riviste croate e internazionali (Slovenia, Italia, Francia, ecc.). Collaborò anche a molti convegni scientifici in Croazia e all'estero (Slovenia, Italia, Francia), soprattutto attivamente con contributi (la maggior parte dei quali è stata pubblicata). Tenne svariate conferenze tematiche adatte a coinvolgere un pubblico più ampio, soprattutto a Pola. In più occasioni ha soggiornato per brevi periodi di studio all'Università di Padova (1981), all'Ecole francaise di Roma (1985, 1991), all'Università di Macerata (1997, 1999), all'Università di Oxford (2004), all'Università di Bordeaux III (2007, 2008). Nel giugno del 1985 ha concluso il dottorato a Ragusa in La storia culturale della costa adriatica orientale al Centro per gli studi dottorali dell'Università di Zagabria, con una tesi dal titolo Gli ager delle antiche colonie di Pola e Parentium e la densità della popolazione dal sec. I al sec. III. Si è addottorato con la dissertazione La storia economica dell'Istria antica: fonti archeologiche per la conoscenza delle relazioni socio-economiche in Istria nell'antichità, secc. I-III al Dipartimento di Archeologia della Facoltà di Lettere e Filosofia di Zagabria, nel gennaio del 1994. Da aprile del 1991 ha preso le mansioni di direttore del Museo archeologico a Pola, e nell'ottobre dello stesso anno è stato nominato direttore a tutti gli effetti. Ha rivestito questa carica fino a dicembre del 1994. Da marzo 1991, quale docente-collaboratore esterno inizia a insegnare alla Facoltà di Lettere e Filosofia e all'Accademia di arti applicate dell'Università di Fiume. Da novembre 1994 quale collaboratore esterno insegna al Dipartimento di Storia presso la Facoltà di Pedagogia di Pola (1998 - 2006, Facoltà di Lettere e Filosofia, oggi Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università Juraj Dobrila). Da giugno del 1996 è assunto a tempo pieno nella suddetta facoltà in veste di insegnante, dapprima docente, poi professore associato, e oggi professore ordinario. È portatore del corso universitario (dottorale) in Archeologia a Zagabria e a Zara. Ha insegnato alla Scuola di specializzazione dell'Università di Padova nel 1999 e nel 2003. In veste di professore ospite ha insegnato, inoltre, al Dipartimento di Archeologia della Facoltà di Lettere e Filosofia di Zagabria nel primo semestre dell'anno accademico 2005/2006. È stato il sostituto del caposezione del Dipartimento di Storia nell'anno accademico 1996/1997 e tra il 1998 e il 2002, da ottobre del 2002 ha rivestito la funzione di decano (dal 2004 per il secondo mandato). Da gennaio 2006 è stato prorettore temporaneo per la didattica e la scienza all'Università Juraj Dobrila di Pola, e da ottobre 2006 prorettore per l'attività della ricerca e della scienza. Da febbraio 2009 a ottobre 2013 ha ricoperto la funzione di rettore dell'Università Juraj Dobrila di Pola. Da luglio 1998 dirige il progetto scientifico L'Istria orientale e la Liburnia settentrionale nell'antichità del Ministero della Scienza della Repubblica di Croazia. È stato coordinatore di due progetti di ricerca scientifica internazionali croato-sloveni (1999-2001, 2002-2004). Dal 2006 è responsabile del progetto scientifico Densità della popolazione ed economia dell'Istria dall'ultima tappa della preistoria fino a Bisanzio (Ministero dell'Istruzione, della Scienza, della Cultura e dello Sport). È stato il curatore principale della rivista Tabula (Facoltà di Filosofia di Pola), ed è membro della redazione delle riviste Histria antiqua (Pola), Annales (Capodistria), Bollettino dell'Archivio di Stato di Pisino (Pisino), Agri centuriati (Pisa-Roma). È membro della Società archeologica croata (HAD), della Società croata di filologi classici (HDKF-filiale di Pola), della Matica Hrvatska (Zagabria). Da ottobre del 2008 dirige la Sezione di storia antica del Comitato nazionale croato di scienze storiche (HNOPZ).

 

R.