Chersano

Chersano, l'abitato nell'Istria centrale, 15 km a nord di Albona, sulla strada regionale Pisino - Albona (45°10′N; 14°09′E; 172 m d'alt.); 227 ab. (2001), centro del comune. L'abitato è sorto accanto al castello medievale costruito su una posizione abbastanza accessibile.

Gli abitanti fino alla fine del XIX sec. erano legati all'agricoltura, però con il passare del tempo, sempre di più passavano a lavorare nelle vicine miniere o alla navigazione. Il castello di Chersano è nominato per la prima volta nel 1274 come Castrum Carsach. Era sotto l'amministrazione dei patriarchi d'Aquilea fino al 1274, quando per la prima volta passa al governo del principato di Pisino. Del castello medievale è rimasta conservata la torre di pianta quadrata, mentre la parte destinata all'abitazione e il manto difensivo sono stati ricostruiti nelle nuove abitazioni. Nel cortile interno del castello è rimasta conservata la cornice a forma quadrata del portale gotico del XV sec., e la gola del pozzo con inciso l'anno 1666. Agli interni del castello si trovava il vecchio edificio municipale. La chiesa parrocchiale a due navate di San Antonio Abate è stata costruita nel XVII sec.; la maggior parte degli immobili della chiesa sono del XVIII sec. Al cimitero si trova la cappella a una navata di San Giacomo del XV sec. Attorno alla metà del XIX sec. a Chersano è stata rinvenuta una delle trascrizioni della Reambulazione dei confini.

 

BIBLIOGRAFIA: C. De Franceschi, I castelli della Val d’Arsa, AMSI, 1898, 14, 1899, 15; B. Fučić, Izvještaj o putu po Istri 1949. godine (Labinski kotar i Kras), Ljetopis JAZU, 1953, 57; H. Stemberger, Labinska povijesna kronika, povijesne skice Kožljaka, Čepića, Kršana, Šumbera, Labin 1983.

V. Kos